Hesadiel

Giovane paladino di Helm, si unì al gruppo nel secondo piano della Torre, dopo esser stato abbandonato dai suoi precedenti compagni.
La sua arma era una spada a due mani dotata di volontà propria, chiamata Levitica, persa nello socntro con un potente necromante.
Estremamente determinato a sopravvivere all’ordalia della Torre, ha trovato un valido alleato dal punto di vista teologico in Drakgul. La sua abilità e la sua maestria in combattimento furono fondamentali contro l’incarnazione di Lolth. Egli diede il colpo di grazia alla creatura, e per questo gli fu inflitta una maledizione dalla stessa Regina dei Drow. I suoi occhi hanno ora la stessa conformazione di quelli d’un elfo scuro, rendendogli insopportabile la luce solare, e negli anni seguenti la maledizione sta proseguendo, mutando il colore dei suoi capelli.
Nel periodo successivo alla lotta della torre si distinse per l’eroica difesa della città di Drosda dall’attacco di orde di non-morti, che gli valse un titolo nobiliare minore ed la reggenza sulla città. Si rimise in viaggio per cercare una cura od un freno alla maledizione che tutt’ora lo affligge.

Hesadiel

Fragments of Kaos FrancescoRambageMorricone